RCE 5400

Unità di ventilazione bidirezionale equipaggiata con scambiatore di calore in alluminio a flussi incrociati. Conforme a quanto stabilito dalla Direttiva 2009/125/CE (Eco Design), regolamento n. 1253/2014.

Funzionamento

I due ventilatori interni muovono due flussi d'aria che si incrociano senza mischiarsi dentro uno scambiatore di calore con conseguente trasferimento di calore dal flusso più caldo a quello più freddo. Tutto ciò si traduce in un preriscaldo dell'aria di rinnovo durante l'inverno e in un suo preraffreddamento in estate. Grazie alla serranda di by-pass motorizzata è inoltre possibile deviare la maggior parte della portata d'aria di rinnovo dallo scambiatore, realizzando quindi condizioni di “free-heating” in inverno e “free-cooling” in estate.

Documenti

Catalogo RCE completo

CARATTERISTICHE

Tutti i modelli hanno le seguenti caratteristiche di serie:

  • Scambiatore a flussi incrociati ed alta efficienza (minimo 73% con aria secca e 80% con aria umida), in accordo a quanto stabilito dalla Direttiva 2009/125/CE (Eco Design), regolamento n. 1253/2014.
  • Nuovi ventilatori EC monofase 230 V, corrente continua, magneti permanenti, brushless, alta efficienza. La velocità può essere regolata tramite un segnale 0-10 V grazie all’unità di controllo direttamente integrata. Tutti i ventilatori a pale avanti, installati nei modelli di taglia 1600 e superiore, soddisfano già i requisiti di efficienza IE5 ed ERP2020, mentre quelli a pale rovesce sono compatibili ErP 2015.
  • Possibilità di regolare la velocità di ciascun ventilatore in modo progressivo e indipendente dall’altro.
  • Facile installazione grazie al sistema “plug and play”. E’ sufficiente collegare l’interruttore di sicurezza montato a bordo macchina alla linea elettrica (230 V monofase) e l’eventuale controllo remoto al recuperatore usando un cavo RS485.
  • Due sonde di temperatura, una per l’aria di mandata e una per quella di ritorno.
  • Serranda di by-pass motorizzata (attuatore IP54) controllabile sia manualmente che automaticamente.
  • È incluso un pressostato per la misura del livello di intasamento dei filtri di mandata.
  • Scheda di controllo già predisposta per la connessione di una sonda CO2 o di umidità (entrambe opzionali).
  • Involucro esterno in lamiera di acciaio zincato per i modelli fino alla taglia 5800, mentre per le taglie più grandi (7200 e 7000) sono impiegati profilati d’alluminio e doppia pannellatura in acciaio zincato dello spessore di 23 mm, con interposto isolamento termo-acustico in poliuretano espanso avente densità di 40 kg/m3.
  • Bacinella di raccolta condensa e tubetto di scarico in materiale plastico trasparente. Tale condotto fuoriesce per circa 50 mm all’esterno della cassa in modo da permettere la connessione ad un secondo tubo di scarico (non incluso).
  • Isolante con materassino fonoassorbente ignifugo posto sia sul pannello di chiusura che su quello ad esso opposto.
  • Attacchi circolari di ingresso e uscita aria, configurabili e riposizionabili per utente.
  • Filtri ispezionabili e sostituibili attraverso appositi portelli ricavati nel coperchio delle unità.
  • Filtri compatibili con la normativa RITE ove richiesto (classi M6/F7/F8/F9).
  • Quadro di controllo elettrico installato a bordo IP55. Tutte le unità possono essere installate all’esterno se fornite di tettuccio protettivo.

DATI

SCHEDA TECNICA (pdf)

Le seguenti curve si riferiscono all’aria di mandata.

Portata vs pressione statica

RCE 5400 QHP

Ogni curva indica la variazione di pressione statica in base alla classe di filtro installata.

Portata vs efficienza termica

RCE 5400 Eta

  • Curva rossa: T 0 [°C] / UR 0 [%] (esterno), T 20 [°C] / UR 0 [%] (ambiente)
  • Curva blu: T 0 [°C] / UR 50 [%] (esterno), T 20 [°C] / UR 50 [%] (ambiente)
  • Curva azzurra: T -5 [°C] / UR 80 [%] (esterno), T 20 [°C] / UR 50 [%] (ambiente)

PESO E DIMENSIONI

Scarica documento con le dimensioni di tutti i modelli.

Quote RCE

Quote Valore u. m.
A1 1650 [mm]
A2 1650 [mm]
B 1080 [mm]
C 1710 [mm]
D 775 [mm]
∅E 350 [mm]
F 285 [mm]
G 1080 [mm]
H 100 [mm]
L 1900 [mm]
M 850 [mm]
Peso (H) 302 [kg]
Peso (V) 340 [kg]

CONFIGURAZIONI

Scarica documento pdf.

Orizzontali (taglie 1600 ed inferiori)
Per le sole taglie 1600 ed inferiori è possibile cambiare a piacere la posizione degli attacchi purché i flussi di rinnovo ed espulsione non siano invertiti (la serranda di by-pass deve essere sempre posizionata sul lato di mandata).

Configurazione RCE/H pale rovesce

TUTTE LE VISTE SONO DAL BASSO (LATO COPERCHIO)

Orizzontali (taglie 2300 e superiori)
Per le taglie 2300 e superiori sono disponibili le configurazioni indicate qui sotto.

Configurazione RCE/H pale avanti

TUTTE LE VISTE SONO DAL BASSO (LATO COPERCHIO)

Verticali (taglie 1600 ed inferiori)
Per le sole taglie 1600 ed inferiori è possibile cambiare a piacere la posizione degli attacchi purché i flussi di rinnovo ed espulsione non siano invertiti (la serranda di by-pass deve essere sempre posizionata sul lato di mandata).

Configurazione RCE/V pale rovesce

Verticali (taglie 2300 e superiori)
Per le taglie 2300 e superiori sono disponibili le configurazioni indicate qui sotto.

Configurazione RCE/V pale avanti

ACCESSORI

Scarica documento pdf.

Batterie aria/acqua Modulo batteria esterno
Batterie elettriche Modulo batteria elettrica quadra
Kit fumatori. kit fumatori
Moduli filtri esterni modulo filtri esterno
Tetti parapioggia Tetto parapioggia

CONTROLLI

Le unità RCE sono equipaggiate di serie con una scheda di controllo montata a bordo macchina. Tali schede sono dotate di una porta RS485 e supportano pienamente il protocollo ModBUS. Gli utenti possono quindi configurare ed utilizzare tutti i recuperatori RCE attraverso due distinte opzioni che sfruttano la predetta porta RS485:

  • collegando l’unità ad un controllo remoto
  • collegando l’unità ad un sistema BMS compatibile col protocollo ModBUS

 

CONTROLLI REMOTI

Modello Standard (di serie)

Controllo RCE standard

Visualizzatore “LCD” retroilluminato, monocromatico e equipaggiato con spia luminosa che si illumina di rosso quando è necessario sostituire i filtri (solo con pressostato installato). Dotato di porta RS485 può essere posizionato fino a 200 [m] di distanza dal recuperatore di calore (o fino a 1500 [m] su specifica richiesta).

Modello “HMI AirMaster” (opzionale)

Controllo remoto HMI

Il modello “HMI AirMaster” dotato di schermo “touch” permette di gestire in modo autonomo e indipendente fino a 32 recuperatori di calore oltre ad avere molteplici funzionalità aggiuntive come la programmazione settimanale per ciascuna unità collegata. Include una porta RS485, due porte USB e una porta RJ45 per connessione ethernet. Può essere posizionato fino a 200 [m] di distanza dal recuperatore di calore più lontano (o fino a 1500 [m] su specifica richiesta).

MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO

A prescindere dal controllo remoto usato ogni recuperatore può essere configurato per operare in accordo ad una delle seguenti due modalità:

  • “Manuale”, dove l’utente ha la possibilità di impostare direttamente la velocità dei ventilatori di mandata e ripresa nonché comandare la serranda di by-pass (apertura/chiusura). È altresì possibile tarare la velocità di uno dei due ventilatori in modo che la sua velocità sia sempre una frazione di quello di riferimento. Qualora sia presente una sonda di CO2, umidità relativa o temperatura ambiente il valore misurato è mostrato sul pannello del controllo remoto.
  • “Automatica”, dove sia ventilatori che by-pass sono gestiti dal controllo senza possibilità di intervento dell’utente. La velocità dei ventilatori varia automaticamente al fine di mantenere il livello di anidride carbonica misurata nel locale al di sotto del valore di riferimento impostato dall’utente, tuttavia è comunque possibile impostare la velocità minima di entrambi i ventilatori in un intervallo compreso tra 4% e 20%. La serranda di by-pass si chiude e si apre sempre autonomamente sulla base della temperatura di riferimento impostata dall’utente.

ECODESIGN

Parametro Valore u. m.
Portata nominale (qnom) 4780 [m3/h]
1.328 [m3/s]
Potenza elettrica assorbita (We,tot) 3937 [W]
Potenza specifica interna di ventilazione dei componenti della ventilazione (SFPint) 956 [W/(m3/s)]
Potenza specifica interna di ventilazione dei componenti della ventilazione, limite anno 2018 957 [W/(m3/s)]
Velocità frontale alla portata di progettazione 1.7 [m/s]
Pressione esterna nominale (Δps,ext 511 [Pa]
Caduta di pressione interna dei componenti della ventilazione (Δps,int), mandata 248 [Pa]
Caduta di pressione interna dei componenti della ventilazione (Δps,int), ritorno 253 [Pa]
Efficienza termica del recupero di calore (ƞt, aria secca, ΔT 20 [°C]) 74.9 [%]
Efficienza statica ventilatori (come da regolamento UE n.327/2011) 61.4 [%]
Potenza sonora sulla cassa (LWA) 92 [dB]
Trafilamento esterno max 3.5 @ -400 Pa (EN 13141-7)
Trafilamento interno max 5.5 @ +250 Pa (EN 13141-7)
  • I dati nominali sono riferiti ad una configurazione (serie grafico “F7”) in cui i ventilatori operano con una tensione di regolazione pari a 10 [V] e in cui sono installati due filtri in materiale acrilico: un classe F7 in mandata ed un classe M6 in ripresa.
  • Unità di ventilazione non residenziale (UVNR) bidirezionale (UVB).
  • Sistema di recupero calore tipo aria/aria.
  • Tipo azionamento: regolazione 10V.
  • Serranda di by-pass motorizzata controllabile automaticamente e/o manualmente tramite schermo di controllo.
  • Dotato di serie di una sonda per il rilevamento della temperatura dell’aria interna e di una per quella esterna.
  • Equipaggiato con pressostato differenziale per il monitoraggio del livello di intasamento dei filtri. Un indicatore di stato posto sullo schermo di controllo e collegato a tale pressostato segnala il livello di intasamento dei filtri.
  • Eventuali accessori e funzionalità aggiuntive dipendono dal tipo di controllo scelto.